Avviso Medici Emergenza Sanitaria per CC di Uta: riapertura termini

CAGLIARI; 1 agosto 2017- Questa ASSL di Cagliari intende riaprire i termini per stilare una graduatoria di Medici dell’Emergenza Sanitaria Territoriale disponibili a ricoprire incarichi provvisori e/o sostituzioni presso il Punto di Primo Intervento h 24 della Casa Circondariale E. Scalas di Uta (CA), in quanto nel precedente avviso di graduatoria non è stato possibile coprire i posti vacanti.

L’ASSL di Cagliari procederà secondo i criteri di cui :

- Al punto 6.5. dell’allegato 1 della Deliberazione della Giunta regionale n. 17/12 del 24.4.2012, linee guida per la disciplina dell’ordinamento della Sanità Penitenziaria;
- All’accordo raggiunto dal Comitato Regionale dei Medici di Medicina Generale il 25.07.2012 per i Medici dell’Emergenza Sanitaria Territoriale nei Punti di Primo Intervento negli Istituti Penitenziari, riportato nella nota R.A.S. prot. n.0019534 del 31 Luglio 2012;
-All’art. 92 dell’A.C.N. per la Medicina Generale del 23.03.2005e s.m.i.;
- All’A.I.R. per l’Emergenza Sanitaria Territoriale di cui all’Allegato alla Delib.G.R. n.55/3 del 31.12.2013) pubblicato nel Buras n.8 del 13 Febbraio 2014;
- Alla Determinazione n 401 del 10 maggio 2017, pubblicata nel supplemento straordinario n. 40 del BURAS n.25 del 25.05.2017;

Possono concorrere all’assegnazione dell’incarico provvisorio, i Medici in possesso dell’attestato di idoneità per l’Emergenza Sanitaria Territoriale, rilasciato dopo la frequenza dell’apposito corso di formazione previsto ai sensi dell’art. 66 del D.P.R 270/2000 e dell’art. 96 dell’A.C.N. 2005.

Destinatari
1-Medici dell’Emergenza Sanitaria Territoriale operanti anche in altre A.S.S.L. della Regione Sardegna, con priorità di interpello per quelli che abbiano maturato esperienza presso gli Istituti Penitenziari e i Centri di Giustizia Minorile, che saranno graduati secondo:
▪ l’anzianità di servizio prestato negli Istituti Penitenziari e i Centri di Giustizia Minorile;
▪ in caso di parità di anzianità di servizio si applicheranno i criteri
dell’art.16.5 A.C.N. ( minore età, voto di laurea, anzianità di laurea).

2- Medici non in possesso dei requisiti di cui al punto 1, che saranno graduati secondo
i criteri dell’art.92 A.C.N. 2005e s.m.i.:

a) Medici dell’Emergenza Sanitaria Territoriale con incarico a tempo indeterminato
da almeno un anno, anche in altre ASSL della Sardegna;

b) Medici inclusi nella Graduatoria Unica Regionale valida per l’anno in corso che
siano in possesso dei requisiti necessari per le attività di Emergenza Sanitaria Territoriale con priorità per:
b1- Medici incaricati a tempo indeterminato presso la stessa ASSL Cagliari
nel servizio di Continuità Assistenziale;

b2- Medici incaricati a tempo indeterminato nel servizio di Continuità Assistenziale nella stessa regione, con priorità per quelli residenti nell’ambito dell’ASSL da almeno un anno antecedente la pubblicazione dell’incarico vacante o della sostituzione temporanea;

b3- Medici inseriti nella Graduatoria Unica Regionale in vigore per l’anno in corso, con priorità per quelli residenti nell’ambito dell’ASSL di Cagliari da almeno un anno antecedente la pubblicazione dell’incarico vacante o della sostituzione temporanea.

La Graduatoria Regionale di riferimento per l’assegnazione degli incarichi provvisori nell’anno 2017 è quella valevole per il medesimo anno, approvata con Determinazione n 401 del 10 maggio 2017, pubblicata nel supplemento straordinario n. 40 del BURAS n.25 del 25.05.2017.

L’incarico provvisorio conferito ai Medici di cui ai punti 1 e 2 avrà durata non superiore ai 6 mesi con possibilità di rinnovo.

Le dichiarazioni di disponibilità allo svolgimento del servizio negli Istituti di competenza della A.S.S.L. di Cagliari dovranno essere formulate sul modello di domanda (allegato 1), accompagnate da apposita autocertificazione conforme all’allegato 2. e dalla fotocopia del proprio documento d’identità in corso di validità.
All’atto del conferimento dell’incarico provvisorio, il Medico non deve trovarsi in posizione di incompatibilità ai sensi dell’A.C.N. e A.I.R. vigenti, pena decadenza dello stesso.

Le domande di partecipazione, in bollo (€ 16,00), debitamente sottoscritte a pena di nullità, con allegata fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità, inoltrate al Direttore della UOC Cure Primarie, potranno essere presentate secondo una delle seguenti modalità:

- a mano, direttamente al Protocollo della U.O.C. Cure Primarie, Cittadella della Salute, Padiglione C , Via Romagna 16, Cagliari, negli orari di apertura dell’ufficio (lun-ven: 09.00-12.00; mar-gio: 15.00-17.00), entro e non oltre la data stabilita;

- tramite servizio postale, esclusivamente a mezzo raccomandata A.R.; a tal fine farà fede il timbro e data dell’ufficio postale accettante;

- a mezzo di posta elettronica certificata (P.E.C.), nei termini sopra indicati, al seguente indirizzo: servizio.cureprimarie@pec.aslcagliari.it Si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte dell’interessato di casella di posta elettronica, a sua volta, certificata; non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla PEC aziendale.

Nella domanda dovrà essere dichiarato il consenso al trattamento dei dati personali (D.lg. n.196/03 e s.m.i.).

Saranno escluse dalla graduatoria utile per il conferimento degli incarichi, le domande incomplete, prive della sottoscrizione, del documento d’identità in corso di validità e con inesatta indicazione da parte del Medico del proprio recapito e/o dell’indirizzo P.E.C.

L’ASSL declina ogni responsabilità in caso di mancato recapito della domanda per cause di forza maggiore, caso fortuito, o comunque non imputabile alla stessa.
L’ASSL si riserva di effettuare controlli sull’autenticità delle dichiarazioni rese, ai sensi dell’art.76 DPR n.445 del 28.12.2000 e di adottare gli opportuni provvedimenti consentiti dalla legge in caso di falso in atti e dichiarazioni mendaci.