Prevenzione e sicurezza del lavoro

operai
Il Servizio Prevenzione e sicurezza del lavoro svolge attività di prevenzione degli infortuni lavorativi e delle malattie professionali. Questa attività comporta la vigilanza sulla corretta applicazione, nei luoghi di lavoro, delle norme di protezione e di tutela della salute dei lavoratori; la sensibilizzazione dei lavoratori, dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti aziendali, attraverso appositi interventi di informazione; la richiesta di accertamenti sanitari, preliminari all'assunzione, su lavoratori maggiorenni e minorenni, e di accertamenti sanitari successivi al ricorso del lavoratore contro il giudizio di inidoneità del medico competente.

Il servizio è addetto anche al controllo e alla vigilanza in materia di Igiene e sicurezza dell'Ambiente di lavoro (prevenzione infortuni e malattie professionali). Verifica l'applicazione della normativa vigente tramite il controllo dei luoghi di lavoro, la verifica dei cicli lavorativi e degli impianti, la valutazione delle sostanze usate e il controllo degli accertamenti sanitari preventivi e/o periodici. Il servizio è addetto al controllo della documentazione inviata al SUAP comunale, per quanto attiene agli aspetti della socirezza sul lavoro.

Certificazioni Sanitarie rilasciate dal Servizio
Con la nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n° 1401 del 22/01/2010 è stato precisato che: per le certificazione di idoneità allo svolgimento di specifiche attività (abilitazione alla conduzione di generatori di vapore, autoriparatore etc.), si devono ritenere valide le certificazioni rilasciate da un Medico del SSN ancorché operante in regime di convenzione, ovvero in alternativa da un Medico competente.
Lo stesso dicasi per le certificazioni per i soggetti minorenni non esposti a rischio.
Il D.L. n° 69/2013 art. 42 ha soppresso l’obbligatorietà della certificazione sanitaria di idoneità per l’assunzione di apprendisti e soggetti minorenni (comma 1, lettera b).
Al Medico competente è attribuita la certificazione di idoneità di minori con esposizione a rischio (per cui è prevista la sorveglianza sanitaria).
Il D.L. n° 5 del 09 febbraio 2012 art. 39 << Soppressione del requisito di idoneità fisica per avviare l’esercizio dell’attività di autoriparatore >> ha eliminato l’obbligatorietà del certificato medico tra i requisiti della figura del responsabile tecnico.
Il D.L. n° 69/2013, art. 42, comma 3, ha soppresso l’obbligatorietà della certificazione sanitaria di idoneità psico-fisica per le operazioni relative all’impiego di gas tossici.
Visite mediche preventive in fase preassuntiva: possono essere svolte, su scelta del datore di lavoro, dal medico competente o dai dipartimenti di prevenzione della ASL (art. 41, c. 2 – bis, D.Lgs 106 del 03/08/2009).


- Certificato di idoneità caldaisti e fochini
Ricorso avverso giudizio del medico competente


Prevenzione malattie professionali
Obblighi certificativi dei Medici
Nell’ambito del Programma P-7.2 “Prevenzione malattie professionali” del Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018, adottato con delibera della Giunta Regionale della Sardegna n. 30/21 del 16/06/2015, Rimodulato e prorogato al 31/12/2019 con Deliberazione della Giunta Regionale n.33/9 del 25/06/2019,la Regione Sardegna, tramite i Servizi di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPreSAL) ha previsto delle attività atte a favorire l’individuazione e l’emersione del fenomeno delle malattie professionali non solo ai fini assicurativi medico-legali, ma anche ai fini statistico-epidemiologici, ed utili per l’individuazione dei fattori di rischio e per la prevenzione delle malattie professionali stesse.
Rientra fra tali attività la predisposizione di materiale informativo in ordine agli obblighi certificativi dei medici derivanti dalla diagnosi o sospetta diagnosi di malattia professionale e la pubblicazione di materiale nei siti istituzionali delle ASSL e della Regione;
Per agevolare e sostenere il ruolo di tutti i medici certificatori che a vario titolo possono trovarsi ad assistere un paziente affetto da malattia professionale certa o sospetta e per facilitare gli adempimenti certificativi correlati si rende disponibile la documentazione informativa e la modulistica anche in forma compilabile.
Il materiale è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro sulla prevenzione delle malattie professionali - istituito con Determinazione del Direttore del Servizio Promozione della Salute e Osservatorio Epidemiologico della Direzione Generale della Sanità n. 775 del 24.07.2015, consta di un documento informativo (comprendente anche la modulistica) e di un breviario.

Consulta i documenti:
Breviario [file.pdf]
Documentazione informativa [file.pdf]
Modulo Denuncia-Segnalazione [file.pdf]
Modulo Denuncia-Segnalazione sovrascrivibile [file.pdf]
Modulo Referto ex art 365 c.p. [file.pdf]
Modulo Referto ex art. 365 c.p. - sovrascrivibile [file.pdf]
Modulo segnalazione tumori professionali ex art 244, c. 2, D.Lgs 81-2008 [file.pdf]
Modulo segnalazione tumori professionali ex art 244, c. 2, D.Lgs 81-2008 sovrascrivibile [file.pdf]
Scheda di segnalazione Meso sovrascrivibile [file.pdf]
Scheda Segnalazione Meso 1 [file.pdf]
Elenco malattie professionali DM 10/06/2014 [file.pdf]

Modelli di Organizzazione (MOG) e Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro (SGSL)
Nell’ambito del Programma P-7.4 “Miglioramento dell’efficacia delle attività di controllo e della compliance” del Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018, adottato con delibera della Giunta Regionale della Sardegna n. 30/21 del16/06/2015, Rimodulato e prorogato al 31/12/2019 con Deliberazione della Giunta Regionale n.33/9 del 25/06/2019, la Regione Sardegna tramite i Servizi di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPreSAL) ha previsto nell’’attività P-7.4.3.5, la pubblicazione, del materiale raccolto dagli operatori formati nelle iniziative dei principali MOG e SGSL, della normativa di recepimento (DM 13 febbraio 2014), delle procedure semplificate approvate dalla Commissione Consultiva ex art. 6 D.Lgs. 81/2008 per l’adozione e l’efficace attuazione dei MOG e dei SGSL nelle piccole e medie imprese ai sensi dell’art. 30, c.5bis, del D.Lgs. 81/08.
Per tale scopo al fine di contribuire a promuovere e diffondere la cultura sulla gestione sistematica delle attività di prevenzione in materia di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro si pubblica la seguente documentazione:
Norma OHSAS 18001 (scarica file pdf)


Area impiantistica
Il Servizio svolge attività di verifica periodica delle attrezzature di lavoro del gruppo SC/SP e GVR di cui all’elenco dell’allegato VII del D.lgs. 81/08 , è inoltre destinataria delle denunce di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi, di cui al DPR 462/01, e delle relative verifiche periodiche. Provvede inoltre al rilascio dei libretti di tirocinio per il conseguimento della abilitazione alla conduzione di generatori di vapore e all’accertamento del tirocinio.

Modulistica:
-Richiesta libretto tirocinio per aspiranti conduttori di generatori di vapore (All. A)
-Richiesta accertamento tirocinio per aspiranti conduttori di generatori di vapore (All. B)
- Richiesta duplicato libretto ascensore(All. C)
Richiesta taratura valvole di sicurezza(All. D)
-Richiesta duplicato libretto apparecchi a pressione(All.E)
-Richiesta di verifica periodica attrezzatura di lavoro (All. F)
-Richiesta verifica periodica centrale termica non asservita a processo produttivo(All. G)
-Richiesta verifica periodica serbatoi di GPL(All. H)
-Richiesta Verifica periodica/straordinaria impianti elettrici di messa a terra, dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione: D.P.R. 22 ottobre 2001 n°462 (All. I)
-Modello trasmissione dichiarazione di conformità di impianti elettrici di messa a terra e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche(All. L)
-Modello trasmissione dichiarazione di conformità impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione(All. M)

N.B. Per la scelta da parte del datore di lavoro del soggetto abilitato per l’effettuazione delle verifiche periodiche si rimanda a:
Attrezzature di lavoro: sito dell’ INAIL Direzione Regionale Sardegna “Elenco dei Soggetti Abilitati per L'effettuazione delle verifiche di cui All'art. 71, C. 11, Del D.Lgs. N.81 /2008 (Art. 2, C. 4 Del D.M.11/04/2011) Regione Sardegna”;
Impianti di cui al DPR 462/01: sito del Ministero dello Sviluppo Economico “Elenco organismi abilitati alle verifiche” (dpr 462/01).

Sezione amianto
Al servizio vanno indirizzati le modifiche e i piani di lavoro, da parte delle ditte specializzate e regolarmente autorizzate, per la bonifica e lo smaltimento dei materiali contenenti amianto. Il servizio effettua:
- la vigilanza sul rispetto delle norme relative alla tutela ddella salute e sicurezza dei lavoratori durante le fasi di bonifica, nonchè il controllo dei protocolli sanitari;
- la sorveglianza sanitaria dei lavoratori iscritti nel registro degli ex esposti ad amianto.
- Allegto 1B Elenco documentazione relativa all’attività lavorativa svolta, utile a dimostrare l’avvenuta esposizione ad amianto per la richiesta di iscrizione nel registro degli ex esposti
- Richiesta di iscrizione nel Registro degli ex esposti all’amianto e di sorveglianza sanitaria gratuita. (L.R. n. 22 del 16.12.2005, Decreto dell’Assessore dell’Igiene, Sanità e dell’Assistenza Sociale
- Guida alla compilazione del piano lavoro bonifica materiale contenente amianto
- Richiesta attivazione procedura urgenza per rimozione o demolizione materiali contenti amianto

Sportello Informativo Agricoltura
In attuazione del Piano Regionale per la sicurezza in agricoltura 2010/2012 iniziano i controlli finalizzati alla verifica del rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro, in particolare per la verifica dei requisiti di sicurezza delle attrezzature e macchine agricole (Trattori, alberi cardanici, ecc.).
È attivo lo sportello informativo inerente le problematiche relative alla sicurezza in agricoltura nei giorni e orari seguenti:
Cagliari
Via Romagna 16 Pad. B
Lunedì e martedì dalle ore 12.00 alle ore 13.00
Tel. 070/47444238 - 070/47444212 (segreteria)
Fax . 070/47444225
e-mail: spresalagricoltura.asslcagliari@atssardegna.it

Sportello Informativo Edilizia
Nell'ambito del Piano di Prevenzione 2014-2018, predisposto dalla regione Autonoma della Sardegna, è stato istituito lo Sportello Informativo Edilizia, attivo nei giorni e negli orari:
venerdì dalle 11 alle 13 presso Uffici Spresal, via Romagna 16, Pad. B
Tel. segreteria 07047444227 fax 07047444225
07047444230 - 4315 - 4316
spresaledilizia.asslcagliari@atssardegna.it


Sicurezza edilizia
In attuazione del Piano di Prevenzione 2010-2012 della Regione Sardegna che individua le strategie di intervento per diminuire gli infortuni nel comparto edilizia, la formazione e l'informazione nei confronti di tutti i soggetti interessati (committenti, coordinatori, datori di lavoro, preposti, lavoratori), lo Spresal ha attivato gli incontri di informazione e formazione coinvolgendo gli enti paritetici presenti sul territorio e ha realizzato un opuscolo informativo, rivolto principalmente ai lavoratori, focalizzando l'attenzione sulla prevenzione degli infortuni gravi e/o mortali con particolare attenzione ai rischi di "caduta dall'alto", "operazioni di scavo", "contatti accidentali con elementi di tensione".

- Scarica l'opuscolo Sicurezza in edilizia

Sede: Padiglione B
Settore SPRESAL
via Romagna, 16 - Cagliari
e mail: serviziospresal.asslcagliari@atssardegna.it

Direzione/segreteria
tel. 070 47444227 - 212 - 224
Area impiantistica
tel. 070 47444267 - 269 -280
fax 070 47444225
Direttore: dott. Giorgio Marraccini