Sanità animale

pecora
La sanità animale è strettamente correlata alla salute umana e non è possibile tutelare quest'ultima senza controllare la prima. Ai fini della tutela della salute pubblica infatti è fondamentale conoscere e controllare le malattie degli animali domestici e selvatici che potrebbero essere fonte di contagio per l'uomo sia direttamente sia attraverso il consumo di alimenti provenienti da animali infetti.

Sono numerose le malattie che possono essere trasmesse dagli animali all'uomo per contagio diretto sia di origine infettiva che parassitaria. Fra le prime distinguiamo quelle ad eziologia batterica, come la tubercolosi e la brucellosi, e quelle ad eziologia virale come la rabbia. Tra le malattie ad eziologia parassitaria ricordiamo la toxoplasmosi, la trichinellosi oltre a numerose affezioni cutanee da parassiti esterni.

Le malattie la cui trasmissione può avvenire dagli animali all'uomo e viceversa sono dette zoonosi. Quelle conosciute sono molto numerose, anche se la gran parte rappresentano un fattore di rischio importante soprattutto per le persone con un sistema immunitario compromesso, come ad esempio le persone particolarmente anziane o gli immunodepressi, e per quelle che si trovano in particolari condizioni fisiologiche come la gravidanza. Ciononostante, alcune zoonosi possono causare malattie importanti anche in individui in buone condizioni generali di salute.

Oltre alla tutela della salute pubblica, il controllo della sanità animale è importante ai fini della tutela dello stesso patrimonio zootecnico e quindi alla salvaguardia qualitativa e quantitativa delle sue produzioni. Infatti il controllo e la lotta ad alcune malattie esclusive degli animali, quali ad esempio la blue tongue, sono finalizzati esclusivamente alla protezione del patrimonio zootecnico e quindi del bene economico da esso rappresentato. La tutela della salute pubblica attraverso il controllo della sanità animale si attua attraverso l'applicazione di piani di sorveglianza e di eradicazione delle malattie degli animali.
Alla base della predisposizione di tali piani esiste un sistema di sorveglianza epidemiologica gestito dai servizi veterinari delle ASL e dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sassari e coordinato dal servizio veterinario regionale.

Documenti correlati
- Modulo conferimento formale di delega per l’adempimento degli obblighi previsti in materia di anagrafe animale
-Autocertificazione.docx


Relazione annuale 2016
Attività PSA dal 31-12-2016 al 31-05-2017 Dettaglio non conformità A e C
Attività PSA dal 31-12-2016 al 31-05-2017
DATI Attività PSA DAL 31-12-2016 AL 31-05-2017
RELAZIONE ANNO 2016