La rete assistenziale sociosanitaria

medico paziente
La rete assistenziale sociosanitaria comprende gli interventi e le prestazioni fornite dall'Azienda Sanitaria Locale di Cagliari e le attività fornite dai Comuni e dal Terzo Settore (Associazionismo) offerte su tutto il territorio di competenza dell'azienda e assicurate dalla capillarità dell'assistenza distrettuale.
I servizi sociosanitari integrano aspetti sanitari con aspetti sociali: l’integrazione è un pensare progettuale sulla "persona" e con la "persona" che esprime un bisogno: in tal modo la salute è espressione dell'incontro tra gli aspetti cognitivi della singola persona, le sue espressioni della vita corporea e le sue relazioni socio-ambientali.

L'area dell'integrazione sociosanitaria include:
• le attività e i tradizionali servizi territoriali rivolti a minori, coppie e famiglie afferenti all'Area materno Infantile (Consultori Familiari);
• i programmi riabilitativi rivolti a disabili psichici, fisici e sensoriali afferenti all'Area Anziani e Disabili;
• l'assistenza a domicilio per un particolare target di popolazione (Cure Domiciliari Integrate - ADI).
Se le condizioni delle persone bisognose di cura lo consentono, è sempre preferibile fornire l'assistenza nel contesto abitativo-familiare dove si svolge la vita relazionale delle persone non autosufficienti e la malattia viene affrontata con un percorso personalizzato, attivando le cure domiciliari integrate. Qualora invece non sia possibile affrontare la situazione nell'ambiente familiare, il bisogno di assistenza e di cura viene soddisfatto in strutture sociosanitarie semiresidenziali o residenziali come le Rsa, in strutture riabilitative a ciclo diurno o ambulatoriali, o presso le Unità operative di neuropsichiatria infantile.

Il modello della presa in carico
Il modello della "presa in carico globale" della persona nel territorio e, quindi, della unitarietà degli interventi fa da guida e collante nella realizzazione degli interventi di integrazione sociosanitaria in favore di soggetti particolarmente disagiati e isolati e specie in favore dei soggetti "fragili" (anziani, persone con demenza, etc.) e "deboli" (minori e persone con disabilità fisica e psichica, etc.). Si tratta di attivare quindi di volta in volta in maniera sistematica un processo integrato di presa in carico dei bisogni sociosanitari tra i Servizi Sanitari nelle diverse professionalità e tra questi e i Servizi Sociali Professionali dei Comuni.

Come si accede ai servizi sociosanitari
In questo processo, diventa fondamentale quindi il ruolo ricoperto dal PUA, luogo e momento della presa in carico nei percorsi integrati sociosanitari. Rappresenta il punto di riferimento per il paziente e i suoi familiari che hanno necessità di formulare una domanda di assistenza. Sarà quindi compito del servizio, una volta avvenuto il contatto con l'utente, "decodificare" la sua richiesta per identificare il bisogno in maniera quanto più realistica possibile e per trovare la soluzione più adatta.


Vai al Punto Unico d'Accesso

Sede: Via Romagna, 16 c/o Cittadella della Salute - Cagliari
Tel. 0706096496
Fax 0706096353
Responsabile: Dott. Giuseppe Frau