Richiedere cartelle cliniche

La cartella clinica è il documento che contiene tutte le informazioni anagrafiche e sanitarie relative alla persona soggetto di un ricovero ospedaliero (sia ordinario, sia in Day Hospital o Day Surgery). Come qualunque altro documento. amministrativo, una volta dimesso il paziente ha diritto a prendere visione o richiedere una copia della propria cartella clinica, secondo quanto previsto dalla legge 241 del 1990 e sue successive modifiche. Per farlo è necessario rivolgersi alla struttura presso cui è avvenuto il ricovero, che è obbligata a conservarla nei propri archivi.

Chi può richiedere la cartella?
Oltre l'interessato possono richiedere la cartella:
• gli eredi legittimi;
• i familiari provvisti di una delega del paziente;
• il medico di medicina generale, sempre provvisto di delega;
• i genitori (di norma con un'autocertificazione) o i tutori legali di pazienti minorenni o interdetti.

Come richiederla?
L'interessato deve inoltrare la richiesta all'ufficio cartelle cliniche del presidio. È necessario compilare una domanda in cui vengono indicati i propri dati anagrafici e gli estremi per individuare la cartella (ovvero la struttura, i reparti di degenza e la data in cui è avvenuto il ricovero). Il modulo è reperibile presso gli appositi uffici. La richiesta viene di norma soddisfatta in tempi brevi e comunque non oltre i 30 giorni.

Quanto costa?
Relativamente al rilascio di copia di cartella clinica, il corrispettivo è il seguente:
- sino a 50 pagine € 12,00
- da 50 a 100 pagine € 16,00
- oltre 100 pagine € 0,25 a foglio.
Nel caso di spedizione a domicilio le spese postali saranno a carico del richiedente
La spedizione è di norma effettuata con raccomandata postale A.R. o altro mezzo idoneo, secondo le tariffe applicate dalle poste italiane o altra società di spedizioni e consegna. Il richiedente provvederà al pagamento contrassegno dell’importo complessivo (spese di spedizione più i costi di rimborso fotocopie, ricerca, etc.).

Al pagamento si potrà provvedere con le seguenti modalità:
• Uffici tickets dell'ASL di Cagliari;
• C.p. n°23800097 intestato ad Azienda USL n° 8 (causale: Spese invio documentazione sanitaria);
•Bonifico bancario a favore dell’Azienda Sanitaria Locale n. 8, acceso c/o Banco di Sardegna – Viale Bonaria Cagliari, c.c.b. n. 000070188775 intestato alla ASL n. 8 di Cagliari – IBAN IT29G0101504800000070188775 - Bic Swift SARDIT3SXXX, utilizzabile anche per versamenti on line.
Nelle ricevute dovrà essere specificata la causale del versamento.


Ritirare referti
Dopo ogni esame specialistico (clinico o strumentale) il paziente riceve una relazione scritta rilasciata dal medico sui risultati dell'esame effettuato. Si tratta del referto e per poterlo ritirare l'interessato deve presentare un documento di identità e il modulo rilasciato dal servizio dove sono stati eseguiti gli esami. Se invece il paziente vuole delegare una terza persona, oltre a questi documenti serve anche una delega scritta e firmata e un documento di identità del delegato. Infine, se l'interessato è un minore, i referti possono essere ritirati da uno dei genitori con una semplice autocertificazione, un documento di riconoscimento e il modulo rilasciato dal servizio dove sono stati eseguiti gli esami.
È importante sapere che se non si ritireranno i risultati di visite e di esami diagnostici o di laboratorio si dovrà pagare per intero la prestazione. Norma valida anche per i cittadini esenti dal ticket.